Scuola dell’Infanzia paritaria

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

Attività


PROGETTO PONTE

La continuità educativa, nello specifico quella verticale, ha fondamenti psico-pedagogici: il processo dello sviluppo affettivo e cognitivo infatti, se ben articolato in stadi, è fondamentalmente unitario e continuo.


Continuità: la continuità dell'esperienza educativa, intesa in senso orizzontale (continuità della scuola con le altre agenzie educative quali la famiglia, associazioni culturali, con l'ambiente.), e verticale (continuità tra i precedenti e successivi ordini di scuola), è fondata sul principio secondo cui qualsiasi esperienza, se vuole essere veramente educativa deve porsi in continuità con le esperienze che i bambini quotidianamente realizzano nei loro ambienti di vita.

 

Le finalità del progetto sono le seguenti:
- Favorire la continuità verticale, attraverso attività condotte in comune con gli altri ordini di scuola;
- Favorire la valorizzazione delle diversità, perché opportunità di crescita;
- Favorire l'acquisizione di un identità personale e culturale;
- Promuovere la reciproca conoscenza tra bambini, il rispetto, la solidarietà;

- Promuovere la capacità di scoprire che dietro la diversità delle culture c'è una medesima umanità, una radice comune e che ogni cultura è essenziale alle altre.


Il progetto continuità è in corso di attuazione, in particolare per quanto riguarda le classi ponte tra i tre ordini di scuola.

  

 

AMPLIAMENTO DELL'OFFERTA FORMATIVA


La scuola diventa laboratorio in cui si attivano modalità di comunicazione che promuovono integrazione e ricerca-azione.

 

Le attività laboratoriali, realizzate dal personale interno, per una giusta valorizzazione ed utilizzazione delle specifiche competenze, coinvolgono tutti i bambini e le bambine che aderiscono e si svolgono nelle classi e in palestra in orario pomeridiano, sfruttando a pieno la potenzialità polissemica dell’ambiente scolastico.

 

Le educatrici hanno sentito l’esigenza di lavorare insieme per condividere le scelte, le responsabilità, i successi e le difficoltà. L’impegno è quello di trovare strategie per favorire il benessere dei bambini e delle bambine.

 

Si utilizza perciò il lavoro in piccoli gruppi (massimo 25 bambini a laboratorio), composti da bambini e bambine di sezioni diverse, come modalità didattica stabile in cui è prevista la compresenza delle insegnanti.

 

Saranno attivati i seguenti laboratori:

- I CINQUE SENSI (mercoledì e venerdì)

- C’ERA UNA VOLTA (lunedì e mercoledì)

- NELLA VECCHIA FATTORIA (Martedì e giovedì)

 

 

PROGETTO "PRIMO INCONTRO CON L'INGLESE"


Queste unità di lavoro hanno lo scopo di suscitare l'attenzione dei bambini e di stimolare l'interesse per la lingua inglese, tenendo conto delle reali esigenze e curiosità di ogni bambino.


Attraverso le avventure del protagonista Wizzy e le attività ad esso collegate, le canzoni da cantare e ballare, i giochi e le attività manuali, il corso fornisce tutti gli strumenti necessari per attivare i canali di apprendimento privilegiati dei bambini rinforzandone, in questo modo l'identità personale, le competenze, l'autonomia.


Attraverso le canzoni e le filastrocche i bambini riescono a memorizzare il materiale linguistico e ad esprimere la propria creatività mimico-gestuale-espressiva.


Unit 1: A new friend.
Unit 2: Toys and games.
Unit 3 : Let's paint.
Unit 4: Let's count.
Unit 5: Pets.
Unit 6 : Animals in the Jungle.
Unit 7 : Happy Birthday.
Unit 8 : Birthday food.
Unit 9 : People I love.
Unit 10: My house.
Unit 11: It's me.
Unit 12: Season.
Unit 13: Very important days ( Halloween, Christmas, Easter, Mother's day, Father's day, Holidays).